Amarascata - Luxardo

Amarascata Luxardo - marmellata brusca di ciliege marasche

Questa confettura extra di ciliege marasche "Amarascata®" è prodotta dall'azienda Luxardo.

La percentuale di frutta usata è di 170 g ogni 100 g di confettura finale: una percentuale altissima di frutta che rende insuperabile questa marmellata!

Inoltre lo zucchero aggiunto è molto poco, pensate > 30%.

E' una marmellata molto naturale, come la facevano le nostre nonne, infatti non sono stati aggiunti né addensanti né coloranti e nemmeno conservanti.

Il sapore è asprigno tipico delle marasche (le marasche non sono amarene e nemmeno le visciole), si presenta con dei pezzi ma risulta spalmabile.



Valori nutrizionali medi
(per 100 g di prodotto)

  • Valore energetico kcal 250 - kj 1060
  • Proteine g 2,3
  • Carboidrati g 59,2
  • Grassi g 0,4

l'Abbiamo voluta assaggiare e abbiamo fatto un dolce semplice, che piace a grandi e piccini: LA CROSTATA

CROSTATA DI CILIEGE MARASCHE

La crostata con la marmellata Amarescata di Luxardo

Per fare una frolla come si deve ci siamo fidati del grande Pellegrino Artusi e abbiamo scelto la sua “Ricetta B” per creare la croccante base del nostro dolce.

INGREDIENTI:

Farina Petra n. 5, grammi 250.
Burro, grammi 125.
Zucchero bianco, grammi 110.
Uova intere, n. 1 e un tuorlo

PREPARAZIONE:

Se volete tirar la pasta frolla senza impazzimento, lo zucchero pestatelo finissimo (io mi servo dello zucchero a velo) e mescolatelo alla farina; e il burro, se è sodo, rendetelo pastoso lavorandolo prima, con una mana bagnata, sulla spianatoia.

Fate di tutto un pastone maneggiandolo il meno possibile, chè altrimenti vi si brucia come dicono i cuochi, perciò, per intriderla, meglio è il servirsi da principio della lama di un coltello. Se vi tornasse comodo fate pure un giorno avanti questa pasta, la quale cruda non soffre, e cotta migliora col tempo perchè frolla sempre di più.

Nel servirne per pasticci, crostate, torte, ecco., assottigliatela da la parte che deve star di sopra, dorandola col rosso d’uovo. Se vi servite dello zucchero a velo la tirerete meglio. Per lavorarla meno, se in ultimo restano dei pastelli, uniteli insieme con un gocciolo di vino bianco o di marsala, il quale serve anche a rendere la pasta più frolla.”

Una volta fatta la frolla, l'abbiamo stesa in uno stampo precedentemente imburrato, lasciando da parte una pallina. Abbiamo creato il cerchio centrale e fatto i bordi rialzati, pizzicandoli per creare un orlo. Una volta stesa la marmellata di amarene Luxardo, abbiamo poi adagiato su tutta la superficie le tipiche strisce che sono rappresentative di questo tradizionale dolce. La crostata è pronta e può essere ora infornata a 180° per 40-45 minuti.